LIX Convegno della Società di Studi Valdesi

6-8 settembre 2019

 – Torre Pellice, Aula Sinodale, via Beckwith 2 – 

LIX Convegno della Società di Studi Valdesi

Un’altra Europa Minoranze, migrazioni ed esperimenti di convivenza nella prima Età Moderna (secoli XVI e XVII)

a cura della Società di Studi Valdesi

Durante la prima Età Moderna l’Europa fu scenario di un significativo fenomeno di ridistribuzione della popolazione per motivi confessionali. Mediante l’adozione di stringenti schemi normativi, Chiese e Stati obbligarono alla conversione, alla segregazione e all’esilio, forzato o volontario, individui o intere comunità.

Tuttavia, aggirando limiti e nuovi confini, genti di diverse fedi intrapresero una via pragmatica di convivenza de facto se non de iure, per evitare, o almeno limitare, l’episodica esplosione della violenza religiosa.

Il LIX Convegno di studi sulla Riforma e sui movimenti religiosi in Italia vuole offrire un’occasione di confronto sulla riorganizzazione generale della società europea nei secoli XVI e XVII, avvenuta a seguito della ridefinizione confessionale e al conseguente insorgere del problema della mobilità e dell’integrazione nelle comunità di persone di varie religioni.

Le soluzioni pratiche e teoriche attuate in questo processo contribuirono alla costruzione di un’altra Europa, pluralista sul piano religioso, politico, culturale.

Programma

Venerdì 6 settembre, ore 15-19

Sessione I


Tra repressione e tolleranza 

discussant Elena Bonora


 

• Alain Tallon (Université Paris IV Sorbonne), Minoranze, migrazioni ed esperimenti di convivenza nella prima Età Moderna (sec. XVI e XVII)

• Benjamin Kaplan (University College London), The Many Meanings of “Freedom of Conscience”

• Irene Fosi (Università degli Studi di Chieti), Ai margini del Sacro Romano Impero: percezioni romane delle divisioni confessionali (sec. XVI-XVII)

Pausa

• Marina Caffiero (Università “la Sapienza” di Roma), La tolleranza repressiva. Conversioni, matrimoni misti e labili confini fra tolleranza e intolleranza e fra integrazione e controllo

• Cecilia Cristellon (Max Planck Institut, Berlin), How Marriages Became Mixed. The Roman Inquisition and Mixed Marriages in Early Modern Europe

 

Sabato 7 settembre, ore 9-13

Sessione II


L’esperienza delle minoranze

discussant Vincenzo Lavenia


 

• Geert Janssen (Universiteit van Amsterdam), Religious minorities and the invention of the refugee in early modern Europe

• Michele Camaioni (Eberhard Karls Universität Tübingen), Esuli italiani del Cinquecento. Le molte fughe e i diversi approdi di Bernardino Ochino e Pietro Martire Vermigli

• Emese Balint (European University Institute, Firenze), Migration and cohesion within the Hutterite communities (1526-1685)

Pausa

• Lucia Simonutti (Istituto per la storia del pensiero filosofico e scientifico moderno, Consiglio Nazionale delle Ricerche), Tolleranza e mercatura nel Seicento

• Simone Maghenzani (University of Cambridge), Viaggiatori, mercanti, soldati. Coesistenza religiosa e propaganda nell’Italia del primo Seicento

 

Sabato 7 settembre, ore 15-19

Sessione III


Le possibilità della coesistenza

discussant Marina Caffiero


 

• Yves Krumenacker (Université de Lyon), Les ententes entre catholiques et protestants pendant les guerres de religion en France

• Cristian Grosse (Université de Lausanne), La coexistence confessionnelle dans la Suisse romande

• Davide De Franco (Archivio di Stato di Novara), Società ed economia tra gruppi confessionali della Valle di Luserna (1630-1686).

• Federico Barbierato (Università degli Studi di Verona), Dissidenze e convivenze. Il panorama religioso veneziano del Seicento fra quotidianità e repressioni

Pausa

• Gianclaudio Civale (Università degli Studi di Milano), La convivenza negata. Musulmani e cattolici alle frontiere dell’impero spagnolo (1502-1574)

• Emanuele Camillo Colombo (Università Cattolica di Milano), Contro la tolleranza. Sketches per la formazione di un’identità pura nella Calabria albanese (sec. XVI-XVIII)

 

Domenica 8 settembre, ore 9-12

Sessione IV


Riforma e movimenti religiosi

Presentazione di progetti di ricerca di rilevante interesse nazionale


 

• Elena Bonora (Università degli Studi di Parma), The Nuncio’s Secret Archives. Papal Diplomacy and European Multidenominational Societies before the Thirty Years War

• Lucia Felici (Università degli Studi di Firenze), Sacrifice in the Europe of the religious conflicts and in the early modern world: comparisons, inter pretations, legitimations Relazioni dei partecipanti alla Summer School

 


Conclusioni